DESCRIZIONE:

27/05 GUALDO TADINO: Natura, Eremi, Storia millenaria
Partiamo dal centro della città e ci dirigiamo verso l’eremo posto sul monte di Serrasanta, seguendo il sentiero tra boschi e pratoni selvaggi, i quali durante le stagioni delle fioriture si tingono come una tavolozza di colori. Giunti in cima, ci troviamo accanto alla chiesetta che sovrasta l’antico eremo rupestre, di fronte ad un panorama emozionante contemplato da sempre dai pellegrini. La gustosa sosta pranzo avrà luogo presso il ristorante “Da Clelia” località Valsorda, dove assaggeremo la tradizionalissima “crescia” Umbra, farcita con salumi, formaggi o verdure. Nel pomeriggio visitiamo GUALDO TADINO e uno storico opificio ceramico, dove dalla trasformazione della roccia calcarea, si ottengono vere e proprie opere d’arte. Cena in Ostello preparata grazie alla collaborazione di tutti i partecipanti!
Ore di cammino: 5 ore ca.
Lunghezza: Km 16 ca.
Dislivello: 890 m ca.  

28/05 MONTE CUCCO: La Natura selvaggia del Parco
Iniziamo il nostro percorso attraversando rigogliose foreste di faggi e paesaggi naturali incredibili, circondati da fauna allo stato brado. Successivamente, attrezzati di caschetti e luci frontali, ci caliamo nel cuore della piramide calcarea di Monte Cucco, attraversando la montagna da parte a parte. Grotta di incredibile spettacolarità, estesa oltre 30 km, e creatasi grazie alla grandiosa attività geologica.  Raggiungiamo poi la cima del Monte Cucco per goderci uno splendido panorama d’effetto. Concludiamo la nostra avventura presso il rifugio Tobia per la pausa pranzo. Nel tardo pomeriggio visitiamo il piccolo borgo medievale fortificato di Costacciaro e il suo antico frantoio. Cena a Costacciaro presso la Locanda D’Avelle.  
Ore di cammino: 5 ore ca.
Lunghezza: 10 km ca.
Dislivello: 466 m ca.  

29/05 GUBBIO E GOLA DEL BOTTACCIONE: Scoprendo storie umane ed extraterrestre
La chiusura del nostro weekend è dedicata alla visita della perla di Gubbio, attraverso chiese, vicoletti, roccaforti e mura antiche. Partiamo dallo stupendo anfiteatro romano, gioiello dell’antica Roma, incamminandoci successivamente verso il centro storico, rivivendo antiche atmosfere medioevali.
Gubbio, è anche detta simpaticamente “città dei matti”: non mancate quindi di fare 3 giri intorno alla fontana del Bargello per ottenere l’attestato! Raggiungiamo il santuario di Sant’Ubaldo, santo protettore di Gubbio posto in cima al monte, dove sono custoditi gli enormi ceri di legno utilizzati per una delle più importanti feste spettacolari del centro Italia. Pranzo presso l’Osteria del Bottaccione con degustazione dei prodotti tipici in tipica bottega. Entriamo poi nel vivo della gola del Bottaccione, sito geologico di interesse internazionale per la definizione della teoria dell’estinzione dei dinosauri che potemmo “leggere” nelle stratificazioni rocciose. Visitiamo alla fine del nostro percorso, tra storia fede e natura la mostra “Extinction” dove andare a ritroso nel tempo fino a centinaia di milioni di anni fa con modelli di dinosauri a grandezza naturale. 
Ore di cammino: 4 h ca.
Lunghezza: 10 km ca.
Dislivello: 500 m ca. 
QUOTA di PARTECIPAZIONE: €120.00
2 notti in Ostello, guida del posto a disposizione per tutto il viaggio, biglietti per le grotte, per l’opificio ceramico, per la mostra “Extinction”, pranzo e cena 1° giorno

ESCLUSI dalla quota di partecipazione:
Viaggio – 2 colazioni – 2 pranzi – 1 cena – spese personali
QUANTO NON ESPRESSAMENTE INDICATO NELLA QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Prenotazione obbligatoria entro il 15/05/2022 contattando direttamente gli accompagnatori:
Alberto Priori Cell. 338 41 20 126
Lucia Rossi Cell. 328 82 91 143